circ. 157 "settimana didattica alternativa cogestita" attività di recupero e approfondimento disciplinare

Stampa Email

Circ. 157

                                                                                                                                              Alle famiglie

                                                                                                                                              Agli studenti

                                                                                                                                              Al personale docente e non docente

                                                                                                                                              Ala DSGA

Oggetto: “Settimana didattica alternativa cogestita” -  attività di recupero e approfondimento disciplinare

 

 

I rappresentanti degli studenti dell’Istituto hanno richiesto al Dirigente scolastico la possibilità di prevedere un periodo di attività formativa e didattica cogestita, che possa trattare tematiche che di prassi non rientrano nella consueta attività curriculare.

La proposta è stata portata all’attenzione del Consiglio di Istituto che in data 6 dicembre 2018, dopo ponderata valutazione, ha deliberato l’accoglimento della richiesta, ponendo però alcune motivate condizioni:

  • La scelta del periodo individuato deve necessariamente ricadere dal 17 al 21 dicembre p.v, in quanto dal 14 dicembre avranno inizio gli scrutini del primo trimestre e, pertanto, gli studenti non sono sottoposti in quei giorni alle verifiche didattiche;
  • Le attività proposte abbiano una reale valenza formativa;
  • Le attività si svolgano in modo ordinato e con il coordinamento dei docenti;
  • Le proposte alternative degli studenti non ostacolino le attività di recupero, potenziamento e approfondimento tenute dai docenti;
  • Le eventuali assenze degli alunni dovranno essere regolarmente giustificate;
  • L’orario scolastico previsto sia dalle ore 8,00 alle 12,00 per tutte le classi ad eccezione del Liceo Scientifico quadriennale che invece seguirà il seguente orario:
    • dal lunedì al giovedì 8 – 9.30 un modulo di lezione, dalle 9.30 alle 12.00 attività scelte dagli studenti tra quelle proposte dagli studenti e dai docenti, 12.00 – 14.00 un modulo di lezione
    • il venerdì 8 – 9.30 un modulo di lezione, dalle 9.30 alle 12.00 attività scelte dagli studenti tra quelle proposte dagli studenti e dai docenti.

Durante detto periodo tutti i docenti saranno regolarmente in servizio e presenti a scuola dalle ore 08,00 alle ore 12,00.

Le famiglie degli alunni minorenni che non vorranno aderire alle attività proposte dagli studenti dovranno consegnare al docente della prima ora di lezione del 17 dicembre presso la propria classe, la dichiarazione di non adesione firmata (allegata alla presente) e potranno seguire corsi di recupero e/o potenziamento predisposti dai docenti di tutte le discipline.

Gli studenti maggiorenni firmeranno autonomamente la dichiarazione di non partecipazione. La scelta effettuata dai genitori o dallo studente maggiorenne sarà valida per tutto il periodo di didattica alternativa.

 

Si precisa, inoltre, che:

Le dichiarazioni di diniego alla partecipazione degli studenti maggiorenni e/o dei genitori vanno raccolte dal coordinatore di classe e consegnate in vicepresidenza

 

Per tutti gli studenti verrà effettuato in classe l’appello alla prima ora e il contrappello 10 minuti prima dell’uscita prevista per le ore 12,00. Non è possibile entrare a scuola dopo le 8.10.

 

È fatto assoluto divieto agli studenti di uscire dalla scuola per qualsiasi motivo durante lo svolgimento della settimana di didattica alternativa. Gli studenti sono tenuti a rispettare il regolamento di Istituto, in caso di inosservanza o di non rispetto delle regole da parte degli studenti, la settimana di didattica alternativa sarà immediatamente sospesa e si farà ritorno alla didattica istituzionale.

 

I docenti non impegnati in attività didattica o nella tenuta di corsi, sorveglieranno sul regolare svolgimento delle attività organizzate dagli studenti e saranno presenti nelle aule assegnate agli studenti per vigilare e collaborare alla buona riuscita dell’attività.

I docenti a cui non è stata assegnata la sorveglianza in una specifica aula rimarranno nei corridoi per coadiuvare il servizio di vigilanza.

 

Tutti gli studenti, senza alcuna eccezione, saranno responsabili dei propri oggetti personali, alla custodia dei quali dovranno prestare attenzione. In caso di furto o smarrimento la scuola declina ogni responsabilità.

 

È severamente vietato agli alunni vagare per i corridoi o occupare aule non adibite a corsi. Gli unici studenti autorizzati a permanere nei corridoi sono quelli che fanno parte del servizio di vigilanza e dovranno avere un distintivo di riconoscimento da cui risulti l’autorizzazione, da parte dell’ufficio di presidenza, a svolgere il servizio stesso. Gli studenti che fanno parte del servizio di vigilanza, così come i docenti, avranno la facoltà di prendere le generalità di chi dovesse infrangere le regole.

Gli studenti responsabili dell’iniziativa garantiranno in tutte le sedi il servizio dell’ordine con studenti da essi preventivamente individuati e i cui nomi verranno consegnati ai docenti responsabili del plesso.

 

Il personale ATA dovrà controllare gli ingressi e i cancelli per evitare l’uscita di alunni interni e/o l’ingresso di estranei e insieme ai docenti e al servizio di vigilanza presterà la sorveglianza ai piani secondo turni stabiliti.

 

Degli spazi assegnati agli alunni per le attività alternative, saranno responsabili gli alunni stessi che risponderanno di eventuali danni arrecati; inoltre gli alunni collaboreranno con il personale ATA per procedere alla pulizia dei locali loro assegnati e per riposizionare i banchi eventualmente spostati.

 

 

Gli studenti del Liceo Azzarita, che sono dislocati in via Micheli, parteciperanno alle attività in oggetto nella sede di via Micheli.

L’istituto rimarrà aperto nel pomeriggio per il regolare svolgimento di corsi extracurricolari già programmati.

 

Appare evidente la complessa organizzazione che l’Istituzione scolastica ha dovuto organizzare per accogliere tale richiesta, tenuto conto anche dell’elevato numero di alunni (oltre 2.300), seppure dislocati in tre diverse sedi. Si è però voluto dare positivo riscontro alle richieste fatte, confidando nel senso di responsabilità e correttezza che gli studenti saranno tenuti a dimostrare in questa occasione.

Nell’ottica di una fattiva collaborazione, si chiede alle famiglie di sensibilizzare i propri figli all’osservanza di un comportamento sempre adeguato al luogo in cui si trovano; pertanto, si informano i genitori che l’Istituto non si assume responsabilità derivanti da comportamenti non rispettosi del Regolamento di Istituto e /o delle Leggi vigenti. In caso di infrazioni, gli studenti saranno sanzionati. La responsabilità patrimoniale per eventuali danni causati alle attrezzature ed ai locali scolastici sarà a carico degli studenti che non hanno tenuto comportamenti corretti.

 

E’ doveroso evidenziare che il Consiglio di Istituto, esprimendo parere favorevole, ha voluto tradurre in concretezza locuzioni quali: dialogo educativo, partecipazione attiva ecc., ed ha voluto dare fiducia ai nostri ragazzi rendendoli protagonisti di questa esperienza.

Non da ultimo, corre l’obbligo di ringraziare lo staff della dirigenza, tutti i docenti ed il personale ATA, che con generosa disponibilità, si sono impegnati e si adopereranno a far sì che questi giorni abbiano un concreto significato formativo.

Tutti noi, scuola e famiglie, ci aspettiamo dagli studenti una positiva risposta alla fiducia che gli è stata accordata.

 

Dalla lettura dei programmi delle attività, allegati alla presente, traspare quanto sia stato importante lo sforzo organizzativo. 

Si ricorda ancora una volta che, qualora le attività non avessero un corretto svolgimento, questa dirigenza interromperà l’attività per riprendere le consuete attività didattiche.

 

Roma, 12 dicembre 2018

                                                                                         IL DIRIGENTE SCOLASTICO

                                                                                 Roberto Gueli               

Firma autografa omessa ai sensi dell’art. 3 c.2 del DL 39/93

 

Allegati:
FileModificato il
Scarica questo file (DINIEGO ALLE ATTIVITA' DI COGESTIONE.pdf)DINIEGO ALLE ATTIVITA' DI COGESTIONE.pdf13/12/2018

Istituto di Istruzione Superiore Tommaso Salvini
Via Salvini, 24 - 00197 Roma
Codice Fiscale: 97197430586
Codice iPA: istsc_RMIS03200G
Codice Univoco Ufficio: UF0ME6

Telefono Via Salvini: 06.12.11.24.805
Telefono Via Micheli: 06.12.11.24.825
Telefono Via Caposile: 06.12.11.22.985
RMIS03200G@istruzione.it
RMIS03200G@pec.istruzione.it